Partito Democratico Paderno Dugnano

Daniela Caputo – INTERROGAZIONE – Mancata e/o inadeguata disinfestazione zanzare nei luoghi pubblici del Comune

ALLA C.A. DEL SINDACO

DELL’ASSESSORE PREPOSTO PER MATERIA

DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE e SEGRETARIA GENERALE

DEL COMUNE Dl PADERNO DUGNANO

 

OGGETTO: INTERROGAZIONE MANCATA E/O INADEGUATA DISINFESTAZIONE ZANZARE NEI LUOGHI PUBBLICI DEL COMUNE

 

La sottoscritta consigliera comunale Daniela Caputo del Gruppo consiliare del PD:

 

PREMESSO CHE

 

La zanzara tigre può costituire il veicolo di alcune malattie virali, come la febbre da Chikungunya , la Dengue, ed altre. Da qualche anno tali virus sono un problema anche In Italia, riscontrati casi anche in Lombardia. Le malattie hanno sintomi Importanti sull’uomo quali febbre alta, brividi, cefalea nausea, vomito, dolori articolari a volte anche macchie emorragiche cutanee.

Il West Nile Disease (WND), virus che può infettare anche l’uomo e che il 20% degli uomini infettati sviluppa sintomi ed alcuni casi sono sfociati in malattie neuro-invasive quale encefalite, meningo-encefalite o paralisi flaccida. Regione Lombardia ne evidenzia i dati sul sito ECDC.

In Lombardia sono state ordinate misure preventive previste da copiosa normativa (tra cui le note della D.G. Welfare Nota H1.2012.0010531 del 2/4/2012 : “Misure di contenimento delle zanzare e delle zecche”). Per la prevenzione degli eventuali focolai di malattie trasmesse da vettori e per ridurre la diffusione della zanzara, la Regione ha dettato semplici linee guida da far eseguire alla cittadinanza ed in primis ai Comuni, azioni atte a diminuire, se non addirittura azzerare, le zanzare.

Per difendersi dalle zanzare e dai possibili virus è quindi necessaria la collaborazione sinergica del Comune e dei suoi cittadini, ma, senza l’adeguata prevenzione dovuta dall’Amministrazione Comunale anche l’operato del cittadino viene vanificato. Infatti, se il Comune stesso non procede alla cura dei luoghi pubblici, come i parchi, (scuole, strade etc.) questi rimangono luoghi di infestazione massiva e di possibile contagio.

È accertato che le zanzare di tipo tigre hanno un raggio d’azione di meno di 200 metri come riportato dal sito e leaflet di Regione Lombardia. Circostanza questa che evidenzia come i luoghi di deposizione delle uova sono vicini a dove si nota la presenza delle zanzare pertanto, se un parco pubblico è invaso significa che la preventiva disinfestazione non è stata effettuata o comunque non è stata adeguata.

si ricorda che, i neonati ed i bambini piccoli sono maggiormente esposti agli effetti collaterali delle punture di tutte le specie di zanzare, tra le già citate reazioni, rischiose sono anche quelle allergiche.

 

VISTO CHE

 

Quest’anno la cittadinanza, nel periodo estivo, è stata particolarmente assillata dalla presenza copiosa di zanzare nei parchi pubblici e nei luoghi pubblici, si ricorda, a mero titolo esemplificativo, tra le più sentite, la presenza massiva durante le serate dell’Estate Padernese (evento organizzato dal Comune) situato in uno dei parchi più utilizzati dalla cittadinanza, parco Toti. Non da meno, sono state le numerose lamentele dei genitori che hanno accompagnato ai parchetti i propri figli e la presenza copiosa delle zanzare presso le due sedi del centro estivo comunale di Cassina Amata.

Palese è stata la mancanza di adeguata disinfestazione di questa Amministrazione Comunale.

 

EVIDENZIATO CHE

 

Il Sindaco, in qualità di responsabile della salute pubblica sul suo territorio, è tenuto per primo a dare disposizioni ai suoi uffici perché vengano effettuate le doverose profilassi, e che lo stesso ha, altresì, il potere di emanare ordinanze ai fini di igiene e sanità pubblica, essendo egli responsabile della tutela della salute dei cittadini da ogni possibile conseguenza derivante dall’infestazione,

Il Comune deve eseguire tutto ciò che è tenuto a fare in termini di trattamenti per evitare che nel periodo da aprile ad ottobre la cittadinanza abbia ad essere sottoposta non solo al fastidio della puntura delle zanzare, ma ai possibili effetti collaterali.

 

SI CHIEDE AL SINDACO E ALL’ASSESSORE AL VERDE

 

  • Come mai c’è stata una presenza massiva di zanzare nei parchi pubblici (e nei luoghi pubblici in generale) in una estate non affatto piovosa,
  • Corne mai nei plessi (e nei cortili/giardino) del centro estivo comunale di Cassina Amata c’è stata una presenza altissima di zanzare.
  • Di indicare tutte le azioni effettuate da aprile sino ad oggi nei luoghi pubblici sopra indicati con relative certificazioni e date atte a debellare le zanzare ed ai fine di tutelare la salute pubblica.

Si chiede, altresì, che la presente sia iscrittaall’OdG del prossimo Consiglio Comunale, rimanendo in attesa. di sollecita risposta scritta.

Cordiali

Paderno Dugnano, 20 settembre 2017

Daniela Caputo
Consigliera Comunale

 

Leggi qui la risposta del Vice Sindaco Bogani all’interrogazione