Partito Democratico Paderno Dugnano

Eugenio Marelli – INTERPELLANZA: Chiusura cantiere Corte Stiria ed opere finali

GRUPPO CONSIGLIARE PARTITO DEMOCRATICO PADERNO DUGNANO

• On.le Sindaco di PADERNO DUGNANO
Dr. Marco Alparone

• Al Sig. Assessore Competente

E p.c.;
• Sig. Presidente del Consiglio Comunale
• Sigg. Capigruppo Consiliari.

Oggetto: INTERPELLANZA: Chiusura cantiere Corte Stiria ed opere finali

Il sottoscritto consigliere comunale rileva ed interpella:

    • AZIONE

      Opere finali lavori Corte Stiria asfaltatura e segnali stradali in via Grandi.

    • RILEVANZE

      La curva prospicente il bar ai civico 29 presenta un cuneo in concomitanza con la minor larghezza della strada – m 4,20 contro m 4,90 di massima – che ha causato e causa tutt’ora urti con rovinose rotture di cerchioni e gomme di autovetture pura bassa velocità. Maggiore e gravepericolo poi è la perdita di controllo del mezzo che sbanda e che può finire, come è finito in più casi, sul marciapiede opposto con grave rischio per i passanti pedonali o ciclisti che siano. Solo la fortuna ha salvato, due pedoni- due donne anziane-dall’investimento da una Audi e non è stato il solo caso.
      Dopo l’asfaltatura sono state tracciate strisce pedonali senza l’obbligatorio carraio per il passaggio dei disabili dal marciapiede alla strada e solo l’osservazione di un attento cittadino ha indotto gli operai ad una riflessione tecnica- SIC- che ha costretto al rifacimento delle strisce davanti ad altro carraio, con riasfaltature delle precedenti strisce comunque rimaste tuttora visibili. – Ma in che mani siamo?
      Sul marciapiede ciclopedonale opposto, concomitante con il carraio Parrocchiale al civico 12 c’è un segnale di arresto per precedenza viabilistica da dare all’uscita del cortile Parrocchiale, precedenza al privato rispetto al pubblico passaggio. Ma allora a tutti i carrai privati, per uniformità, dovrebbe essere riservata tale precedenza? E’ il privato che ha la preminenza sul pubblico?
      A cantiere di corte Stiria oramai chiuso permane il cartello di segnalazione cantiere (con la figura di una macchina sterratrice) ed il corretto segnale di strettoia con limite di velocità a 20 Km orari èstato e rimane (ad oltre 3 mesi dalla conclusione lavori) piegato contro il muro e perciò invisibile.
      La ciclopedonale sul lato dei numeri pari è stata ristretta rispetto alla precedente e così contravvenendo le vigenti normative urbanistiche.

    • INTERVENTI

      La Polizia locale è informata della pericolosità per i reclami e gli esposti presentati ed Il 04/09 u.s., (a 4 mesi dal fine lavori e dopo numerosissimi incidenti) si è provveduto a rendere più evidente il tracciato stradale con la striscia bianca di delimitazione della carreggiata, insufficiente però a rendere sicuro il transito.

INTERPELLO

Il progetto tecnico corrisponde nelle misure all’esecuzione?

Si chiede da ultimo quali ipotesi e progetti siano allo studio per eliminare i pericoli e i danni, atteso che la sola segnaletica è insufficiente.

Chiedo che questa interpellanza venga inscritta all’ODG del prossimo Consiglio Comunale utile.

Cordiali saluti,

Eugenio Marelli

Paderno Dugnano, 18/09/2014

 
 
(vai alla risposta dell’assessore Tonello)