Partito Democratico Paderno Dugnano

Daniela Caputo – INTERPELLANZA URGENTE in sede consiliare (ex art. 62, c. 5, del regolamento del consiglio comunale) circa l’evento occorso in data 16.06.2014 presso cantiere in via General Della Chiesa – rottura di una tubatura del gas metano

AL SINDACO DI PADERNO DUGNANO

OGGETTO: INTERPELLANZA URGENTE IN SEDE CONSILIARE (EX ART. 62, C. 5, DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE) CIRCA L’EVENTO OCCORSO IN DATA 16.06.2014 PRESSO CANTIERE IN VIA GENERAL DELLA CHIESA – ROTTURA DI UNA TUBATURA DEL GAS METANO
RICHIESTA DAL CONSIGLIERE COMUNALE CAPUTO DANIELA

Il sottoscritto Consigliere Comunale CAPUTO DANIELA, domanda quanto segue:

AI fine di evitare possibili ulteriori eventi dannosi a scapito dell’incolumità pubblica, del Territorio di cui in oggetto relativo al Nostro Comune, nonché, al fine di vedere tutelate in tutte le sedi opportune, ovvero avanti al Tribunale Amministrativo, avanti alla Procura della Repubblica, avanti agli Enti Locali interessati oltre che all’allora Provincia (oggi Città Metropolitana) e alla Regione, tutti i diritti individuali e generali che sono stati lesi durante i lavori c.d. di bonifica di ordigni bellici da parte della società che sta effettuando i lavori o di altro responsabile che si deve andare ad accertare per offrire il migliore dei Servizi Pubblici ai Nostri Consociati, si chiede, in questa sede di Consiglio Comunale, la prima utile a tutto il Nostro Territorio, con estrema urgenza, come pensa di agire nell’immediato il Sindaco. Pertanto, ci si domanda se, l’evento così importante e pericoloso, che ci ha colpito nella suadinamica fattuale, sia da ritenersi sufficiente a che il Nostro Primo Cittadino abbia a porre in essere l’unica reale tutela possibile, ovvero una ORDINANZA del Sindaco che SOSPENDA I LAVORI sino a quando non venga fatto un minimo di chiarezza nelle responsabilità di tutti coloro che hanno causato l’evento di rottura del tubo del gas metano, che aveva la potenzialità di distruggere un intero quartiere, ma che si è al momento limitato, solo per un caso fortunato, a fare dei danni (che devono vedersi accertati tutti) di gran lunga inferiori alla sua potenzialità, non da ultimo, infatti, ha causato l’interruzione di pubblico servizio per ciò che attiene la somministrazione di gas metano.

Paderno Dugnano, 23 giugno 2014

Daniela Caputo

 
 

(vai alla risposta del sig. Sindaco)