Partito Democratico Paderno Dugnano

Antonella Caniato: Sul sequestro degli striscioni sulla Rho-Monza

Il sequestro degli striscioni di protesta contro la Rho-Monza da parte delle forze dell’ordine denuncia l’evidente malessere dell’amministrazione di centro destra verso qualsiasi forma di protesta civile.

Ben strano per chi – a parole – si dichiara paladino delle libertà ma in realtà non riesce a nascondere l’insofferenza verso i diritti individuali, per primo il “diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione” così come sancito dall’art. 21 della Costituzione Italiana che continua dichiarando che si può procedere a sequestro solo per atto motivato dell’autorità giudiziaria in caso di delitti.

Vergognosa è stata poi l’intimidazione verso i cittadini di cui sono state chieste le generalità come fossero delinquenti e ancor più la successiva autorizzazione del Sindaco a rimettere a posto i manifesti, sembra data (a voce) ai cittadini che si sono recati a protestare presso il Comune.

Noi siamo per il rispetto della legalità e della Costituzione, da parte di tutti, in primo luogo da chi ha il compito di amministrare la città.

 

Antonella Caniato

Antonella Caniato

Coordinatrice Circolo Partito Democratico Paderno Dugnano