Partito Democratico Paderno Dugnano

Comunicati stampa

Commissione Consiliare speciale di controllo

In questi giorni da più parti abbiamo subito attacchi sugli organi di stampa vicini al centro destra padernese e nazionale per il nostro voto, all’ultimo Consiglio Comunale, contro l’ulteriore proroga alla durata della Commissione Consiliare speciale di controllo.

Non gli è parso vero di poter dire che siamo contrari perché vogliamo impedire le indagini della Commissione ma naturalmente non è così, siamo contrari perché si è perso di vista l’obiettivo per cui la commissione è stata creata che non è “indagare”, l’istituzione della stessa recita infatti:

“Istituzione di una commissione consiliare speciale di controllo su:

– corretta gestione del Centro di Aggregazione Sociale Falcone e Borsellino

– verifica sulla attività deliberativa connessa con i fatti riportati nell’ordinanza del giudice per le indagini preliminari, proc. pen. N. 43733/06 R.G.N.R.”

La richiesta fatta dai Consiglieri di maggioranza di prorogarne la durata per poter continuare a “indagare” sui fatti successi evidentemente nasconde invece la volontà di usare la commissione stessa a scopo politico, per poter continuare ad attaccare il Partito Democratico.

Noi questa commissione l’abbiamo fortemente voluta, e l’abbiamo voluta per fare chiarezza, una chiarezza che riteniamo importante per la nostra Città, ci abbiamo lavorato con grande impegno ma non possiamo permettere che diventi una farsa, è una faccenda di serietà.

La commissione non ha indagato né può indagare perché questo spetta alla Magistratura.

Sulla prima parte la commissione ha invece verificato la gestione del Falcone Borsellino ed ha prodotto un documento condiviso sul quale poi le valutazioni politiche, in Consiglio Comunale, sono state ben diverse, noi infatti continuiamo a ritenere che le rilevanze trovate non giustifichino la chiusura del Centro Anziani.

Sulla seconda parte, l’istituzione della commissione parla di “verifica sulla attività deliberativa” definendone esattamente gli ambiti, se qualcuno dei membri della commissione stessa ritiene, nell’analisi dei documenti, che ci siano altre questioni da analizzare oltre a quelle di competenza, dovrebbe sollevare tali questioni prima di tutto al Sindaco ed al Consiglio non pretendere una proroga della commissione oltre i suoi compiti per “indagare”.

Noi non vogliamo affossare proprio nulla, perché non abbiamo nulla da nascondere e perché abbiamo piena fiducia nella Magistratura che ha dimostrato di saper fare il proprio lavoro.

Fiducia nella Magistratura che forse la maggioranza non ha visto che qualche giornale riporta che l’amministrazione presenterà un esposto ma “alla procura di Monza perché per Milano la partita è chiusa”, significa forse la procura di Milano ha già stabilito che non ci sono rilevanze contro il PD e quindi bisogna interessare un’altra procura perché le trovi ?

Nella maggioranza c’è chi mesta nel torbido e non ha a cuore il lavoro della commissione ma sta facendo calcoli sul futuro del Centro Falcone Borsellino, in contrasto persino col lavoro svolto da qualche assessore per provare a riaprire la struttura. Per questo noi contestiamo la strumentalità dei rinvii, che servono non per fare chiarezza (l’azione della passata amministrazione è chiara e limpida) ma per occupare il centro e far sventolare una bandiera verde Lega.

Questa è la partita che noi denunciamo con forza !

Oscar Figus
Coordinatore Cittadino
Partito Democratico
Paderno Dugnano 

COMUNICATO STAMPA – 8 mar 2011 — Commissione Consiliare speciale di controllo