ORDINE DEL GIORNO – Collocazione del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) Grugnotorto-Villoresi

– Al sig. Presidente Consiglio;
– Al sig. Vice Sindaco;
– Al sig. Assessore delegato in materia;

E, p.c. :

– Ai sigg. Capigruppo consiliari

Comune Paderno Dugnano

ORDINE DEL GIORNO
ai sensi dell’art. 66 del Regolamento Consiglio Comunale

OGGETTO: Collocazione del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) Grugnotorto-Villoresi

Il Consiglio Comunale della Città di Paderno Dugnano

PREMESSO CHE

  • Con la Legge Regionale 28/2016 il Consiglio Regionale della Lombardia ha avviato l’iter di “riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela delle aree regionali protette presenti sul territorio”;

  • Con delibera N° X/7333 del 07.11.17, la Giunta Regionale aveva individuato i “Parametri gestionali per la prestazione ambientale” e gli “Ambiti Territoriali Ecosistemici (ATE)”. Nella stessa venivano accolte le proposte e deliberazioni del Parco Sud Milano, del Parco Nord Milano e del Consiglio Metropolitano di mantenere in un unico ATE, in seguito denominato Macroarea 8, i tre Parchi citati;

  • Con la nuova legislatura regionale è ripreso l’iter di attuazione della L.R. 28/2016 ed è stato chiesto agli Enti gestori dei Parchi Regionali di confermare o meno le rispettive proposte di ATE e, nel caso specifico, il Parco Sud Milano e il Parco Nord Milano, hanno confermato le loro indicazioni così come recepite nella citata D.G.R. X/7333 del 07.11.2017;

  • Con delibera N° XI/826 del 19.11.2018, la Giunta Regionale ha ritirato la D.G.R. X/7333 del 07.11.2017 e individuato nuovamente i “Parametri gestionali per la prestazione ambientale” e gli “Ambiti Territoriali Ecosistemici (ATE)” rinviando a successiva determinazione la configurazione dell’Ambito Territoriale che interessa il Parco Sud Milano e il Parco Nord Milano (ex Macroarea 8), variando sostanzialmente l’attribuzione dei territori del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) del Grugnotorto-Villoresi ed escludendoli dall’Ambito oggetto di rinvio;

  • L’Art. 33 comma 1 lettera E dello statuto della Città Metropolitana di Milano recita: “La Città metropolitana esercita le seguenti funzioni fondamentali: valorizzazione del sistema delle aree protette regionali e dei parchi di scala metropolitana intesi come un unico servizio collettivo, una rete infrastrutturale primaria del suo sistema sociale e territoriale. Per questo la Città metropolitana opera per una gestione unica dei parchi di scala metropolitana interamente compresi nel perimetro, al fine di favorirne una gestione coordinata e di promuoverne le singole identità, l’ampliamento e il collegamento tra gli stessi, per creare un unico parco metropolitano. Per i parchi non interamente compresi nel proprio territorio, ma integrati nel sistema verde metropolitano, promuove forme di gestione coordinate”;

  • L’Art. 36 comma 4 lettera E dello statuto della Città Metropolitana di Milano recita: “Il piano territoriale metropolitano orienta le politiche e le azioni dei comuni in materia di governo del territorio e ne promuove l’integrazione. Esso fissa altresì vincoli e obiettivi all’attività e all’esercizio delle funzioni dei comuni e produce effetti diretti nei confronti dei comuni e dei privati secondo quanto previsto dallo stesso piano, con particolare riferimento a: costruzione della rete ecologica metropolitana, governo delle aree protette regionali, dei parchi metropolitani, promozione e riconoscimento dei Parchi Locali di Interesse Sovracomunale”;

PRESO ATTO CHE

  • La D.G.R. N° XI/826 del 19.11.2018 ha incluso nell’Ambito Territoriale Ecosistemico del Parco della Valle del Lambro il PLIS del Grugnotorto;

  • La D.G.R. N° XI/826 del 19.11.2018 ha stabilito di “rinviare a successiva determinazione la configurazione dell’area del Parco Agricolo Sud Milano e del Parco Nord Milano, in quanto, presentando diverse modalità gestionali ed un diverso coinvolgimento dei Comuni, risulta necessario attivare un tavolo tecnico – politico per la definizione del modello di governance più adeguato alle specificità del territorio”;

CONSIDERATO CHE

  • Le aree del Parco della Valle del Lambro insistono principalmente sul territorio di Monza e Brianza;

  • È strategico per la Città di Paderno Dugnano perseguire la tutela, il controllo e lo sviluppo delle aree del Parco Grugnotorto-Villoresi, importantissimo polmone verde di cui il nostro Comune è facente parte l’omonimo Consorzio;

VALUTATO CHE

  • La realizzazione del Parco di Cintura Metropolitana è obiettivo strategico per tutto il territorio metropolitano di Milano di cui facciamo parte;

OSSERVATO CHE

  • Il territorio del PLIS del Grugnotorto risulta naturale e fondamentale connessione con le altre aree verdi di cintura che dovranno comporre il Parco Metropolitano;

  • Nel PLIS del Grugnotorto-Villoresi insistono già percorsi ciclopedonali di collegamento con il Parco Nord Milano e con le altre aree verdi di cintura che dovranno comporre il Parco Metropolitano e che rendono il sistema ambientale direttamente connesso e fruibile dai cittadini;

CONSIDERATO ULTERIORMENTE CHE

  • L’11 dicembre 2018, in audizione presso la Commissione Regionale competente, il Presidente del Parco Regionale Nord Milano si è espresso favorevolmente all’ipotesi di includere nel medesimo Ambito Territoriale Ecosistemico il PLIS del Grugnotorto, il Parco Sud Milano e il Parco Nord Milano;

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

  • A richiedere formalmente a Regione Lombardia, e a sostenere tale posizione in ogni sede, di rinviare a successiva determinazione la collocazione del PLIS del Grugnotorto-Villoresi al fine di concertare la futura ubicazione dello stesso in un Ambito Territoriale Ecosistemico coerente con la realizzazione del Parco di Cintura Metropolitana e comunque riferibile all’Ambito di competenza del Parco Regionale Nord Milano



Paderno Dugnano, 10 gennaio 2019

p. Gruppo Consiliare Partito Democratico
Efrem MAESTRI


Efrem Maestri

già Vice Presidente Consiglio e consigliere PD Comune Paderno Dugnano